fbpx
 

Cirk Fantastik! 2019 – Acquarius

Festival internazionale di circo contemporaneo

12-22 Settembre

Parco delle Cascine – Piazzale del Re – Firenze

Circo, teatro, musica e danze vi Cirkonderanno!

11 giorni di spettacoli, oltre 40 repliche, due Chapiteau e un Teatro Mobile: il Teatro nelle Foglie, CircoKrom, Samovar

Un universo di diverse espressioni, dal circo contemporaneo alla danza classica e contemporanea, fino alla letteratura e al teatro d’ombre, acrobatica aerea, mimo e clownerie

Al Parco delle Cascine di Firenze torna Cirk Fantastik che quest’anno prende il sottotitolo “Acquarius”: come in un mare o in un universo di diverse espressioni che esprimono la fluidità, i colori cangianti e la miriade di forme e linguaggi inaspettati. Cirk Fantastik! Per 11 giorni vi accoglierà con una miriade di esperienze, perchè ogni spettacolo avrà il suo sapore e la sua particolarità. Il circo è un’arte libera, senza frontiere, con artisti che provengono da ogni parte del mondo e che sperimentano intrecci sia tra i diversi linguaggi culturali che tra le discipline artistiche. Il circo contemporaneo non ha barriere di età o linguistiche perchè è un’arte che riesce, con il linguaggio universale del corpo e della musica, creando immaginari evocativi e d’impatto immediato, a comunicare con tutti. Ospiteremo spettacoli che spaziano dal circo alla danza classica e contemporanea, dal circo alla letteratura, al teatro di figura, ai clown musicali fino alle suggestioni del teatro delle ombre. Prima e dopo gli spettacoli nei due Chapiteau, CircoKrom e Teatro nelle Foglie, ci sarenno intermezzi in altri due spazi di spettacolo creati ad arte  La place de Jeux “Le Petit Poisson” Il Teatro Ambulante della compagnia Samovar, con il suo un mezzo viaggiante e modulare di piccole dimensioni che aprendosi diventa una sala teatrale.

Gli artisti di questa edizione arrivano da  Argentina, Colombia, Berlino, Italia, Barcellona, Brasile, Africa, Grecia, tra queste oltre a Teatro nelle Foglie e CircoKroma: El Grito con Uomo Calamita, Stefan Sing e Cristiana Casadio con Tangram, Samovar, Nanirossi, El Niño del Retrete, Maldimar, Clown Doc, Family Freaks Show, Dela Praka, Cumbia Poder e tante altre.

I pomeriggi come ogni anno saranno attivi laboratori di circo, creazioni di giochi in legno, spettacoli a cappello. Perchè Fantastik! si svolge dentro e fuori dagli Chapiteaux, il Parco delle Cascine diventa una sala a cielo aperto per ospiti di ogni età e ogni stile.

Aspettando il Festival aprirà la settimana Brillo con il suo spettacolo di corda molle che girerà per i parchi dei Quartieri fiorentini fino all’inaugurazione Giovedì 12 con lo spettacolo della Compagnia Teatro nelle Foglie: Ballata d’Autunno.

La sera una ondata di concerti dai ritmi balkan, cumbia, afro, funky, pop per un risveglio del parco tutto da ballare.

Guarda il trailer di questa edizione
Il Festival è realizzato da Aria network culturale ed è sostenuto dall’Estate Fiorentina 2019 del Comune di Firenze. Gode del contributo del MIBAC, della Fondazione CR Firenze, è riconosciuto da Europe For Festival – EFFE ed è patrocinato da Comune di Firenze e Regione Toscana.

Le prime anticipazioni sul programma:

Un’opera multidisciplinare di teatro visivo, senza parole, che unisce il teatro d’ombre, il mimo, l’acrobatica aerea, la danza, la manipolazione e il clown in un immaginario surreale. È Ballata d’autunno (12/19 settembre), una favola moderna raccontata dai due protagonisti Marta e Nicolas attraverso il linguaggio universale del corpo, dello sguardo e delle ombre.

In un mondo fatto di scatole di cartone e imballaggi, costruire una casa è la necessità più urgente e questo è anche l’obiettivo di Matteo Mazzei ed Elena Fresh, i protagonisti di Sogni in scatola (21/22 settembre). Dopo mille vicessitudini, in uno spettacolo che si muove tra il poetico e il divertente, i due ritraggono le diverse sfaccettature della vita attraverso varie discipline circensi.

Spazio all’acrobatica aerea e al teatro-circo con Immaginaria (14 settembre) per viaggiare dentro la fantasia e imparare a danzare con i propri sogni. Trascinando un baule gigante, compare Maldimar, personaggio in bilico tra cartone animato e bambino di strada, che riporta lo spettatore allo stupore dei più piccoli, tra umorismo, poesia e improvvisazione.

E ancora, arte di strada che sfoggia un repertorio di virtuosismo acrobatico e giocoleristico eseguito con leggerezza e con un elegante spirito comico: Nanirossi Show (14/15 settembre) affascina qualsiasi pubbblico e porta una ventata d’aria fresca le teatro di strada italiano, grazie alla bravura e alla professionalità dei suoi protagonisti.

Con lo spettacolo Tangram (21/22 settembre – consigliato sopra i dieci anni) la danzatrice Cristiana Casadio e l’artista circense di livello mondiale Stefan Sing portano nuova vita nelle loro rispettive forme d’arte, unendosi per raccontare una storia d’amore, sdegno, e potere. Uno scambio non verbale profondo, con tanto humour e un lavoro fisico magistrale. Complicato, sexy, e sfacciatamente immaginativo, Tangram ridisegna i confini tra danza, nuovo circo e teatro fisico descrivendo in modo accattivante la lotta dell’uomo tra attrazione e repulsione.

Mette al centro lo studio del corpo, vero protagonista della scena con i suoi sforzi e le sue tensioni, anche la riproposizione di Uomo Calamita (13/14/15 settembre – consigliato sopra i dieci anni) di Circo El Grito e Wu Ming Foundation. Giacomo Costantini tra spericolate acrobazie e magie surreali, Cloyne con colpi di batteria, la voce di Wu Ming 2, e a volte come sostituto l’attore Daniele Favilli, guidano lo spettatore in un circo clandestino durante la seconda guerra mondiale: Uomo Calamita è la storia di un supereroe assurdo che combatte l’assurdità del fascismo. Il risultato è uno spettacolo da leggere e un libro da vedere. Per la prima volta insieme, all’insegna del circo contemporaneo,  dell’illusionismo, della musica e della letteratura. Wu Ming 2 non solo racconta la loro storia ma ne prende parte. Sarà lui a cimentarsi in un esercizio dalla cui riuscita dipenderà la vita dell’Uomo Calamita che, incatenato, appeso per i piedi, immerso dentro una vasca d’acqua, potrà liberarsi solo Wu Ming 2 riuscirà nel suo esercizio di mentalismo.

Infine, circo, parole, musica e danza per raccontare nuove storie e nuovi sogni dei popoli migranti: Caleidoscopio – New Histories New Dreams (17 settembre) unisce richiedenti asilo, adolescenti di seconda generazione e ragazzi prevenienti da contesti con conflitto sociale. Qualcuno di loro sogna di diventare un calciatore, qualcun altro un ballerino.  Qualcun’altro spera semplicemente di trovare presto un lavoro. Questi sono i giovani protagonisti dello spettacolo frutto del progetto Caleidoscopio 2 realizzato da Albatros 1973, Aria Network Culturale e Fosca e  vincitore del Bando Nessuno Escluso promosso e sostenuto da Fondazione CR Firenze e Fondazione il Cuore si scioglie con il patrocinio del Comune di Firenze.

Sei interessato al mondo del circo e vuoi provare a farne parte?
Abbiamo bisogno di volenterosi che ci aiutino a tenere su il festival! forse sei tu quello che stiamo cercando.
Press Office Cirk Fantastik!

Lorenzo Migno

mail: lorenzomigno@gmail.com

ph. 339.37.36.584

Biglietteria e prenotazioni

Ticket dai 6 ai 15 €

Disponibili online su circuito Box Office o alla biglietteria del Festival.
Ridotti: per studenti, scuole di circo, over 65. soci Coop, Arci, Controradio e dai 4 ai 12 anni.

Gratis fino a 3 anni

Si consiglia prevendita o prenotazione.
I biglietti prenotati devono essere ritirati 30 minuti prima di ogni  spettacolo.

Info e Prenotazioni: 389 1824669 / 349 1723770 / 333 7395259

info@cirkfantastik.com