fbpx

Quando e Dove

20 settembre - h 21.30 - Chapiteau GRITO

21 settembre - h 20.30 - Chapiteau GRITO

22 settembre - h 21 - Chapiteau GRITO

Prezzi e Riduzioni

Crediti

di: Fabiana Ruiz Diaz, Giacomo Costantini
con: Fabiana Ruiz Diaz, Giacomo Costantini, Andrea Farnetani
in collaborazione con: Andres Tato Bolognini
creazione luci: Marco Oliani
adattamento luci: Domenico De Vita
sostenuto da: MiBACT Direzione Generale Spettacolo dal vivo, Regione Marche
Assessorato alla Cultura
produzione: Circo El Grito
co-produzione: Fondazione Pergolesi Spontini

Descrizione

Bach è tornato e si adegua alla nuova musica, obbligando a numeri strambi i suoi musicisti e i danzatori. Fra di loro c’è un clown che cerca l’equilibrio in una vita stonata, un fragile punto d’incontro fra la musica di dentro e quella di fuori che troverà con un violino. E poi una giovane e timida danzatrice che con piccoli saltelli ricorderà di saper ballare. Ma il ballo è sogno, allora immagina di poter volare e danzare nell’aria. Una spericolata acrobata aerea, un clown equilibrista e un musicista multistrumentista prendono per mano il pubblico e l’accompagnano nella loro quotidianità, nei loro ricordi, nelle loro fantasie.
Spettacolo adatto a tutta la famiglia, in Johann Sebastian Circus il carattere
multidisciplinare del circo contemporaneo, con le sue danze, giocolerie ed acrobazie, incontra il potere della musica.

Uno spettacolo onirico e visionario, risultato di una ricerca sul rapporto tra circo e musica.
Alla base della creazione c’è un esperimento di laboratorio ambulante al quale, durante tre anni e in diverse piazze di Europa, hanno partecipato Fabrizio Baioni, Andres Tato Bolognini, Gonzalo Alarcon, Timoteo Grignani, Louis Spagna e infine Andrea Farnetani. El Grito vi invita a scoprire questa nuova proposta nella sua versione definitiva.

“Un esempio di straordinaria originalità e qualità che rappresenterà sicuramente una tappa luminosa nel percorso artistico della giovane compagnia italiana di teatro circo
contemporaneo”. (menzione d’onore della giuria di Scintille/Asti Teatro 36)

Bio

Siamo un Circo Contemporaneo all’antica, giriamo l’Europa esibendoci nel nostro chapiteau, abitiamo in roulotte, siamo nomadi e viviamo una vita comunitaria. Per noi il circo deve essere una terra lontana, una bolla temporale all’interno della quale si vive come in un paese straniero. È una scelta di vita, è la rinuncia alle convenzioni e alle frenetiche logiche odierne in cambio di una partecipazione costante alla spinta creativa, alla fantasia, alla condivisione. Siamo cresciuti all’estero perché in Italia non c’era spazio, poi ci siamo presi il rischio di realizzare il nostro piccolo universo e siamo tornati. –
Giacomo Costantini

Circo El Grito è una delle due compagnie italiane di circo contemporaneo riconosciute dal Ministero dei beni e delle attività culturali che, nel 2015, ha ottenuto il punteggio più alto sulla qualità artistica di tutto il settore circo. Con otto spettacoli all’attivo e più di mille repliche in tutta Europa, la compagnia rappresenta un grande motore per la sperimentazione che, codificata sull’irrefrenabile curiosità dei suoi due co-fondatori, l’acrobata Fabiana Ruiz Diaz e l’artista multidisciplinare Giacomo Costantini, spazia tra gli
ambiti della danza, del teatro, della musica e della letteratura. A dieci anni dal loro sodalizio artistico si punta ancora con tenacia ad elaborare un linguaggio di qualità con spettacoli trasversali: è il caso di Piccolo Circo Magnetico Libertario nato dalla collaborazione con il collettivo Wu Ming 2 o progetti come The King of Swing, un cabaret internazionale con artisti tra i quali il “re dello swing” Emanuele Urso. Grazie a questa sua peculiare ricerca Circo El Grito trova il sostegno di Enti e Fondazioni, prima fra tutte la Fondazione Pergolesi Spontini, ente lirico per eccellenza, presso la quale la compagnia migrante trova “casa”. A fine 2017, esordirà la prima di Caffè Bach, un progetto operistico
scritto e diretto dallo stesso Giacomo Costantini.

*

Riduzioni: studenti, under 14, over 65, soci ARCI, Controradio, scuole di circo, gruppi di 8 persone.   

Family: genitori con bambini under 14 (il genitore paga ridotto)

Bambini: under 14

Fino a 3 anni compresi entrata gratuita

Lo stesso giorno 3×2 

Fidelity card: fai la tessera Fantastik all’Info Point, vedi 4 spettacoli il quinto in omaggio

4×4: 4 spettacoli 40.00 € intero; 30.00 € ridotto

Amici: abbonamento tutto il festival 80.00 €